ALLEANZA POPOLARE LOMBARDIA / ASSEMBLEA DI RITORNO / 16._12_2017

ALLEANZA POPOLARE LOMBARDIA / ASSEMBLEA DI RITORNO / 16._12_2017

Con l’assemblea Regionale del 26 ottobre a Milano abbiamo avviato in Lombardia, in vista delle elezioni regionali, la costruzione di un percorso democratico partecipato da cittadini democratici, rappresentanti di realtà di movimento impegnati nelle lotte di resistenza alle politiche neoliberiste, soggetti individuali e collettivi delle tante realtà della sinistra organizzata e diffusae che avevano recepito positivamente l’appello per la convocazione dell’Assemblea al Brancaccio lanciato a giugno da Anna Falcone e Tomaso Montanari.

All’interruzione del percorso unitario nazionale, che ha fatto emergere incongruenze di prospettiva dovute a un operazione politicista messa in campo da alcuni gruppi politici organizzati, ha fatto seguito la novità emersa con l’iniziativa del teatro Italia caratterizzata da una forte sottolineatura del carattere sociale e della collocazione del progetto nell’ambito di politiche alternative al PD e al centro sinistra.

In Lombardia, la positiva assemblea regionale del 26 ottobre a Milano è stata caratterizzata da tante adesioni e da un buon dibattito, ma oggi la discussione su cui sono impegnati i tavoli programmatici rischia di arenarsi in attesa degli sviluppi nazionali, mentre e’ urgente dar seguito da subito concretamente , nei tempi stretti imposti dal calendario delle elezioni regionali, al rilancio del percorso di costruzione di un’alleanza popolare anche per il nostro specifico contesto regionale.
Nell’organizzare l’assemblea regionale abbiamo constatato quanto viva fosse la reale possibilità unitaria di promuovere in Lombardia un programma radicale e un profilo di netta discontinuità col passato. Vogliamo continuare a farlo mettendo a frutto il patrimonio di relazioni che abbiamo costruito con centinaia di compagne/i della sinistra in tutta la regione.

Sentiamo quindi la necessità e il dovere politico di proseguire nel percorso avviato mantenendo l’attitudine unitaria e le porte aperte a tutti i soggetti che hanno partecipato e condiviso il percorso del Brancaccio e a tutti coloro che sono entrati in campo dopo la rottura di quella esperienza e intendono lavorare alla ricostruzione di una sinistra di alternativa.
Per questo proponiamo, come primo passo per riprendere il percorso avviato, una nuova assemblea regionale in cui discutere le proposte programmatiche elaborate dai tavoli. Siamo impegnati a coinvolgere in questa iniziativa tutte le persone, le compagne e i compagni, le aree e le soggettività della sinistra antiliberista e dei movimenti impegnati nei territori nella difesa dei diritti, dal lavoro alla salute, del territorio, dell’welfare, dei beni comuni.

Indiciamo quindi un’assemblea per il giorno 16/12/2017
A Milano presso la sala (che comunicheremo da questa casella di posta nei prossimi giorni).

Adriano Arlenghi (Pv), Alessia Loi ( Co), Amedeo Anelli (Lodi), Ettore Onano (Co), Francesco Ilardo ( Va), Lorena Tacco, Marco Noris (Bg), Mario Franzil (Va), Marsilio Gatti (Bs), Massimo Gallina (Pv), Maurizio Stefanini (Bg), Mauro Fadini (Bg), Mimma Aiello (Crema), Paolo D’Amico (Bg), Paolo Ferloni (Pv), Patrizia Colosio (Bs), Rita Zecchini (Mi), Stefania Costa Barbé (Pv), Tiziano Belotti (Bg), Valentino Macario ( Bg)

About the Author