Con gli operai Ilva contro i licenziamenti di Arcelor Mittal

Con gli operai Ilva contro i licenziamenti di Arcelor Mittal

Pubblicato il 7 ott 2017
E’ scattata “l’ora X” per i lavoratori dell’Ilva. Il piano occupazionale presentato dalla multinazionale Arcelor Mittal – circa 4.000 esuberi in tutto, di cui quasi 3.000 a Taranto e 600 a Genova – è inaccettabile. Tanto più perché i lavoratori assorbiti dalla nuova società perderanno i diritti acquisiti, mentre per gli altri gli ammortizzatori sociali saranno garantiti soltanto fino al 2023. Così come inaccettabile è il ricatto di fronte al quale verranno poste a breve le organizzazioni sindacali: firmare l’accordo o far saltare l’intera procedura di vendita.

(Continua a leggere)

nazionalizzare-ilva-1189484_210x210

About the Author