L’Altra Vigevano a Sinistra è per… UNA CITTA’ SOLIDALE

11102740_1431708100465141_5159185839603521288_n
“- siamo contrari alla esternalizzazione di servizi di rilevanza sociale, anzi riteniamo fondamentale intervenire sulle gestioni attualmente esternalizzate al fine di recuperarle alla totale gestione pubblica con l’obiettivo di migliorare la qualità e di eliminare i costi superflui;
– siamo contrari alla privatizzazione delle società pubbliche esistenti attivando, dove occorra, azioni nei confronti di una legislazione ritenuta sbagliata;
– Vogliamo la realizzazione di un nuovo “De Rodolfi” che dovrà essere gestito totalmente dal Comune e lo sviluppo significativo della rete dei servizi municipali per le persone anziane.
Sottolineiamo che il Comune ha l’obbligo legale e morale di garantire il servizio di refezione scolastica a tutti secondo quanto previsto dalla legge. E per far questo è indispensabile che per tale servizio vengano al più presto reintrodotte le fasce di esenzione e di riduzione delle rette per le famiglie in difficoltà, aumentando al contempo il numero delle fasce di pagamento in base al reddito ed introducendo il “piatto unico” a 1,50-2,00 euro. Solo così sarà possibile garantire a tutti i bambini italiani ed immigrati ciò che spetta loro di diritto, rispondendo in modo adeguato ad un problema sociale molto grave ed in costante espansione.
Riteniamo inoltre che, anche qualora persista il taglio dei fondi provenienti dallo Stato, l’amministrazione Comunale debba agire secondo alcune priorità:
– mantenimento e possibilmente aumento dei servizi alla persona attraverso i” Piani di zona” e i suoi strumenti di partecipazione per meglio utilizzare le risorse disponibili;
– soddisfare l’esigenza, soprattutto in relazione alla grave crisi che attraversa il nostro Paese, così come tutta l’economia mondiale, di predisporre ammortizzatori sociali (“fondo di solidarietà”) al fine di aiutare chi si trova in difficoltà per la perdita del posto di lavoro, gli artigiani e le piccole imprese;
– introdurre il Reddito Minimo Garantito Comunale per i cittadini più in difficoltà che abbiano perso lavoro;
– Interventi per stimolare la Asl a rilanciare i consultori per garantire su tutto il territorio servizi di sostegno, informazione, assistenza medica, educazione sessuale, sostegno alle donne vittime di violenza, distribuzione gratuita di contraccettivi”
(Dal programma amministrativo)
https://altravigevano.wordpress.com/il-programma/
altravigevano@gmail.com

About the Author