PAVIA: conferenza stampa di Sinistra per la Lombardia fatta ieri all’Osteria Letteraria “Sottovento”.

PAVIA: conferenza stampa di Sinistra per la Lombardia fatta ieri all’Osteria Letteraria “Sottovento”.

ANTONIETTA BOTTINI

Conferenza stampa di Sinistra per la Lombardia fatta ieri all’Osteria Letteraria “Sottovento”.
Si è parlato di tutto. Massimo Gatti, candidato Presidente, ha introdotto i punti del programma regionale che più direttamente toccano la provincia di Pavia.

Senza dimenticare i valori fondanti ai quali si richiama, quali l’antifascismo, l’antirazzismo, i diritti costituzionali, i diritti del lavoro e dei lavoratori.

Il prof. Paolo Ferloni ha fatto risaltare l’enorme contraddizione del 14% del PIL destinato alla difesa e alle forze armate quando invece la nostra Costituzione stabilisce il ripudio della guerra.

Trasporto pendolari, viabilità, ponti, necessità di interventi di manutenzione del territorio (a partire dai corsi d’acqua) il tutto contrapposto a investimenti devastanti e inutili quali autostrada Brebemi.

Stefania Costa Barbé ha poi sottolineato l’esigenza di prestare massima attenzione agli ultimi colpi di coda di chi tenta di riesumare il progetto della Broni-Mortara pur dopo le bocciature ministeriali, e ha sottolineato l’opportunità di trasferire i fondi a favore del ripristino dei ponti.

Sanità pubblica e universalistica. Abrogazione immediata della legge regionale che vuole consegnare a gestori privati la cura dei malati cronici. Rilancio dei presidi sanitari sul territorio. Revisione del modello che finanzia la sanità privata, troppo spesso preludio a derive corruttive come quella che ha coinvolto la Fondazione Maugeri al tempo di Formigoni.

Rita Campioni, candidata al Senato per la lista Potere al popolo ha evidenziato la centralità della scuola pubblica, del diritto allo studio, della funzione culturale incentrata sulla scuola.

Nei prossimi mesi si farà anche in provincia di Pavia la raccolta firme a favore della Lip: la proposta di legge per la scuola che si contrappone alle deformazioni introdotte negli anni scorsi.

Teresio Forti ha riproposto i temi ambientali sui quali è impegnato fin dagli anni della sua presenza attiva di consigliere provinciale, quali ad esempio il piano cave, e altri di estrema attualità quali stoccaggio (e incendi) di rifiuti, inceneritori, fanghi.

Antonietta Bottini si è soffermata sul tema dei fanghi che vengono costantemente ‘seppelliti’ nei terreni agricoli con concentrazioni inaccettabili e con gravi conseguenze per la salute umana. Ha rimarcato che nella bolletta del servizio idrico integrato si paga anche lo smaltimento, ma ciò deve avvenire nel rispetto della salute umana, della salubrità delle acque superficiali e sotterranee.

Carlo Maestri ha auspicato che Sinistra per la Lombardia – e il PRC che la sostiene – abbia finalmente qualche rappresentante in Consiglio Regionale che possa fare da tramite per le esigenze reali dei cittadini.

27983468_1816250211740078_3396891365737838568_o

About the Author