Sinistra per la Lombardia. Dichiarazione di Massimo Gatti candidato Presidente.

Sinistra per la Lombardia. Dichiarazione di Massimo Gatti candidato Presidente.

In continuità con le grandi battaglie fatti da tante persone compagne compagni amiche e amici,
che hanno anche scritto un programma fatto sulla base di tante esperienze personali per noi la democrazia è una cosa seria e quando diciamo che c’è la decadenza della democrazia per le privatizzazioni e per il liberismo sfrenato abbiamo in mente ad esempio che in Regione Lombardia, dopo aver sperperato quattrini e terreno agricolo per le autostrade inutili e dannose, è ora di passare alla cura e alla manutenzione del territorio per non piangere quando c’è siccità o quando ci sono alluvioni abbiamo in mente che di fronte alle mafie che fanno della Lombardia la terra dei fuochi 2 come sta dimostrando quello che accade in provincia di Pavia e in provincia di Mi occorre applicare quello che il popolo italiano ha deciso nei Referendum del 2011:
non solo acqua pubblica, ma trasporto pubblico, ma anche una grande iniziativa per il lavoro e la trasparenza nella gestione dei rifiuti abbiamo in mente, infine, che nel momento in cui le persone normali tornano a votare anziché astenersi, possono trovare in noi un punto riferimento, li abbiamo incontrati nei presidi fuori dalle fabbriche e non abbiamo bisogno di sentire le barzellette di ieri in cui si dice che il lavoro aumenta quando invece aumenta lo sfruttamento e il precariato quindi una grande idea che non dimentica che qui abbiamo la partita più grande per la salute pubblica dei cittadini,
e quando diciamo di essere contro il liberismo sfrenato, abbiamo in mente che dobbiamo occuparci dei bambini, delle donne, degli anziani e non di ingrassare come stanno facendo e pensando di fare in queste settimane demolendo anche la parte di salute pubblica rappresentata dai medici di base.
Siamo qui per questo, non per fare testimonianza…

About the Author