Mese: marzo 2015

Ma che bella giornata!

Ma che bella giornata!
Sabato 28 marzo si sono svolte due belle manifestazioni nei nostri territori, ambedue con al centro tematiche ambientali che se non affrontate correttamente finiranno per pesare negativamente sulla nostra vita.
Al mattino alle 9.30 dal piccolo comune di Albairate è partito un corteo che si è concluso in piazza Marconi ad Abbiategrasso, un lungo serpentone colorato (un migliaio di persone) con in testa diversi sindaci e numerose associazioni e partiti (Rifondazione-Sel-5 Stelle), hanno marciato fianco a fianco alle tre organizzazioni degli agricoltori per bloccare una nuova colata di cemento come si presenta la ventilata “tangenziale” che dovrebbe collegare Vigevano a Malpensa (Magenta).
L’opera inizialmente era stata concepita per alleviare i forti disagi registrati dal traffico in direzione di Milano, ma da subito sono emersi insieme agli alti costi, l’impatto devastante dell’opera su un territorio agricolo di pregio come il nostro. Ridimensionato il tracciato iniziale, quello che oggi si conosce è il solo progetto ANAS verso Malpensa ed è un inno allo spreco; si potrebbero risparmiare un sacco di soldi eseguendo piccoli interventi (ad esempio rotatorie al posto dei semafori, piste ciclabili, ecc) che andrebbero a qualificare la sede stradale esistente senza ulteriore consumo di suolo.
Abbiamo bisogno di potenziare il trasporto su rotaia verso Milano ed è li che servono forti investimenti (doppio binario, interramento o eliminazione dei passaggi a livello, ecc), dal Pirellone e dal Sindaco di Vigevano invece nessuna iniziativa che non sia ancora una volta lo scaricare sul territorio i costi di una cieca politica che non sa vedere più in la del proprio naso.
Al centro della mobilitazione del pomeriggio a Mortara vi è sempre il suolo, non solo la quantità da difendere ma in questo caso viene posto il tema della qualità, seriamente in pericolo per lo spargimento incontrollato dei fanghi in agricoltura. Il lavoro di approfondimento del comitato locale ha evidenziato molte lacune nel campo dei controlli e il serio pericolo che vi sia nel terreno una forte concentrazione di metalli pesanti. Vi sono comuni (ad esempio Cergnago) dove 80% del proprio territorio è interessato a questi spargimenti, le preoccupazioni ben espresse nel lungo pomeriggio fra tanta musica e parole, sono culminate in una simbolica “catena umana” che ha coinvolto centinaia di persone, accumunate dalla forte volontà di richiedere una agricoltura di qualità in un territorio già fortemente compromesso ( inceneritori, discariche, monocultura, ecc).
Ambedue le battaglie non si esauriscono nella bella giornata di sabato, ai comitati è richiesto un forte impegno per mantenere alta l’attenzione sulle questioni sollevate, con loro ci saranno i compagni di Rifondazione Comunista
Gianni Radici

IMG_4557

IMG_4587

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=Vx7C-UBxGE0[/youtube]

L’ETICA DELLA POLITICA

L’Altra Vigevano a Sinistra è per… L’ETICA DELLA POLITICA
“La politica per noi non è un mestiere o l’occasione per soddisfare interessi personali, ma passione civile, cura della nostra città e dei suoi cittadini.
I rappresentanti della lista “L’Altra Vigevano a Sinistra” si impegnano quindi a continuare nel perseguire solo ed unicamente l’interesse pubblico, astenendosi nell’assumere decisioni che creino conflitti di interesse; ad essere a disposizione dei cittadini e ad ascoltare le loro necessità e i loro reclami; ad essere sempre presenti dove è richiesta la loro presenza; ad assicurare parità di trattamento e di interessamento ai problemi di ogni cittadino avendo sempre presente l’interesse generale della città; a ridurre le spese a quelle strettamente necessarie per lo svolgimento delle loro funzioni, evitando inutili spese di rappresentanza”.
(Dal programma amministrativo)
https://altravigevano.wordpress.com/il-programma/
altravigevano@gmail.com

"Brescia è bella in questo sabato di marzo…"

Nicoletta Dosio

Brescia è bella in questo sabato di un marzo che ha sconfitto le nuvole invernali e splende di primavera; cielo terso, verde tenero nei viali , aiuole di primule e viole.

In piazza della Loggia volti di donne e uomini provenienti da tutte le parti del mondo, intere famiglie con bimbi e carrozzine. Sono gli stessi che, fuggiti dagli orrori della guerra e della fame, scampati alle morti sulla via dell’emigrazione, faticano quotidianamente, con bassi salari e senza diritti, nelle campagne bresciane, nelle aziende, nei ruoli di lavoro più umile e rifiutato; gli stessi che, riunitisi in presidio per rivendicare il diritto al permesso di soggiorno pervicacemente negato, sono stati sgombrati e manganellati, qualcuno espulso.

images (5)A sostenerli, durante la settimana, c’erano soprattutto ragazze e ragazzi dell’area antagonista, la Brescia precaria, vera erede delle lotte antifasciste e operaie. Ma oggi la città accoglie solidale il fiume di persone, striscioni,bandiere, cartelli, slogan di lotta e liberazione, che sfila lungo le vie del centro storico , tra i portici delle strade-salotto gremite per la passeggiata del sabato pomeriggio. Nonostante l’invito ufficiale a chiudere gli esercizi commerciali, negozi e bar sono aperti e affollati ; da portici, finestre e balconi c’è gente affacciata, tutti sorridono, qualcuno applaude.

Fascisti e razzisti che avevano preannunciato azioni squadristiche contro la manifestazione, si sono ridotti a qualche decina di triste figure asserragliate in una piazza, prontamente dileguatesi all’arrivo del corteo.

Torniamo in Piazza della Loggia. I raggi del sole al tramonto sembrano concentrarsi sulla stele posta a ricordare le vittime di strage fascista, che ancora attendono giustizia.

Si riforma il presidio che continuerà fino alla concessione del permesso di soggiorno a tutti i richiedenti ( delle seimila richieste, quattromila sono state respinte, pur avendo i requisiti per l’accoglienza). Ma in gioco c’è molto di più, un mondo senza sfruttati e sfruttatori, senza guerre, devastazioni e paura, dove crescere i propri figli e progettare un futuro più decente e vivibile per tutti.

Gli interventi che chiudono la giornata esprimono solidarietà per le compagne e i compagni che, a Torino, manifestano contro i fascismi vecchi e nuovi. Sono giunte le notizie di cariche poliziesche con feriti e arrestati: per loro, per la loro liberazione si alza potente, unanime, fraterno il grido che è ruggito, pugno contro gli oppressori e carezza per gli oppressi. Morte al fascismo, libertà al popolo!

Tanti auguri, compagno Ingrao!

di Paolo Ferrero –

Gli auguri miei e di tutti i comunisti e le comuniste di Rifondazione a Pietro Ingrao per il suo compleanno. Ingrao è la testimonianza vivente che il ’900 non è solo guerra e distruzione ma anche impegno politico comunista come atto d’amore per l’umanità e capacità di volare, di mantenere la sguardo del bambino sul mondo mentre ci si impegna a cambiarlo. Caro Pietro, 100 auguri di buona salute e 1000 grazie per la tua umanità e per la tua militanza comunista di cui abbiamo avuto il privilegio di essere testimoni.

Assemblea Nazionale dell’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS

Carissime e Cari dell ‘Altra Europa con Tsipras’ comitato provinciale di Pavia
la prossima Assemblea Nazionale si terrà a Roma il 18 e 19 aprile, si tratta di assemblea costituente alla quale parteciperanno i delegati eletti in apposite Assemblee provinciali da fare entro il 15 aprile.
Nelle Assemblee provinciali potranno votare solo coloro che hanno sottoscritto adesione on line oppure mediante compilazione di modulo cartaceo.
L’azione più importante da fare entro il 31 marzo !! è quella di firmare l’adesione al percorso e/o al documento ‘Siamo a un bivio’
Sulla base delle persone che aderiscono verrà calcolato il numero dei delegati da attribuire alla provincia di Pavia.
Vi chiedo perciò di:
a) entrare nel sito    http://listatsipras.eu/l-assemblea/sottoscrivi-siamo-ad-un-bivio.html                                                  cliccare su ‘firma’ e compilare il modulo di adesione;
b) stampare il modulo cartaceo allegato a questa mia mail e raccogliere adesione di chi non ha accesso internet;
c) contattare a voce o tramite vs. mailing tutte le persone che conoscete come ‘vicine a noi’ e comunicare loro la procedura di adesione avviata;
d) chiamarmi se ritenete utile fare un incontro di piccoli gruppi nella vostra zona.

Antonietta Bottini


assemblearoma
L’Altra Europa con Tsipras
verso l’Assemblea nazionale
del 18-19 aprile a Roma
Sarà la prima Assemblea nazionale che vedrà pienamente definito il nostro “corpo sociale”, che come tale potrà assumere in piena facoltà decisioni collettive. Sarà un’Assemblea di delegati e delegate, dovendo rappresentare l’insieme di coloro che, sottoscrivendolo nelle sue linee di fondo, hanno aderito al nostro percorso. E dovendolo fare sulla base di una approfondita, chiara, trasparente discussione politica, non tanto su ciò che siamo quanto soprattutto su ciò che vogliamo essere. Una discussione che dovrà prima coinvolgere capillarmente i territori nelle assemblee provinciali che si terranno fra il 2 e il 15 aprile, per poi confluire nell’Assemblea di Roma, secondo le regole condivise che trovate qui:
http://listatsipras.eu/l-assemblea/il-regolamento.html

Discuteremo delle tappe, modalità e contenuti di quel processo costituente rispetto al quale vogliamo metterci al servizio, per contribuire alla nascita anche in Italia di un soggetto politico ampio, credibile, innovativo, determinato a contendere la guida del Paese a chi ne sta al contrario preparando l’invivibilità. Un soggetto che dovrà essere infinitamente più ampio, coinvolgere parti di società e di militanza politica più estese e plurali, rimettere in movimento aree di popolazione e di elettorato disillusi, conquistare strati sociali e persone oggi anche molto lontani da noi. Sapendo al contempo che – come abbiamo detto – “non c’è più tempo”, che il tempo è ora.

Il corpo sociale in base al quale eleggeremo le delegazioni si determina sia con l’adesione individuale al percorso per l’assemblea nazionale sia attraverso la sottoscrizione facoltativa al documento nazionale “Siamo a un bivio” che può essere sottoscritto online al seguente indirizzo
http://listatsipras.eu/l-assemblea/sottoscrivi-siamo-ad-un-bivio.html
Chi lo ha già sottoscritto finora è considerato aderente al percorso e quindi fa già parte della platea del corpo sociale, così come chi aveva aderito fino al 13 marzo al secondo documento “Noi l’Altra Europa” (in quella data ritirato dai propri estensori), salvo diverse scelte individuali sempre comunicabili.

Le adesioni al percorso della nostra assemblea si raccolgono anche su scheda cartacea nei territori, nelle forme comunicate dai Comitati territoriali, oltre che on line sul sito:
http://listatsipras.eu/l-assemblea/come-partecipare.html

Chi ha aderito fino al 31 marzo potrà votare nelle assemblee provinciali, che sono comunque aperte a tutte le persone interessate dei territori.
Il Comitato di Transizione

Storie di menti lontane

Cassolnovo 28 Marzo 2015
Biblioteca Comunale “Anna Del Bo Boffino”
A N F F A S “ Open Day “ Cassolnovo Ass.ne Cult. “Alambrado” presentano al Teatro Verdi in Via Oberdan 3
dalle ore 21.00

Storie , Musiche di
Menti, Genti lontane
Presentazione del libro di Silvia RUSPA
STORIE DI MENTI LONTANE ed. Cittadella 2014
Canzoni e musiche con i SETTEMENO acousticduo e Carlo Rossi “Rebirth” Trio

Il 28 marzo 2015 torna, per l’ottavo anno consecutivo e nel giorno in cui Anffas compie il 57mo anno dalla sua fondazione, la Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, la manifestazione nazionale promossa e organizzata da Anffas Onlus – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o relazionale, che quest’anno, dopo il grande successo riscosso nel 2014, conferma la sua nuova formula: un Open Day dedicato all’informazione e alla sensibilizzazione sui temi della disabilità intellettiva e/o relazionale promuovendo l’inclusione sociale.
Le oltre duecentocinquanta strutture associative – insieme alle 1000 strutture circa in cui Anffas da oltre 50 anni si prende cura e carico di oltre 30.000 persone con disabilità e dei loro familiari – presenti sul territorio nazionale, infatti, il 28 marzo p.v. apriranno le porte dei propri servizi e delle proprie sedi per accogliere tutti coloro che vorranno trascorrere una giornata all’insegna dell’inclusione sociale attraverso visite guidate, convegni, spettacoli e tante altre manifestazioni, il tutto con il diretto coinvolgimento e la partecipazione attiva delle persone con disabilità, dei soci, degli operatori, dei volontari e di quanti operano con e per l’Associazione.
In questo ambito si pone ANFFAS di Cassolnovo, da sempre attivo anche in campo strettamente culturale con dibattiti , iniziative per una “ cultura sulla diverse abilità”. Ricordiamo che insieme alla Biblioteca e all’Amministrazione Comunale oltre all’associazione Alambrado recentemente ha promosso una giornata su sport e disabilità con lo Special Team Basket Cat vigevano , la mostra Ausmerzen sullo sterminio dei disabili ..iniziative che hanno avuto ampio consenso di pubblico rivolgendo l’attenzione a tutto il paese, cercando di rompere ghetti e pregiudizi.
Proseguendo su questa strada al Teatro verdi Sabato 28 Marzo organizzano una importante serata a partire dalle ore 21.00 ad entrata libera , con musica e canzoni e con tema centrale la disabilità intellettiva, relazionale e il mondo dell’immigrazione visto attraverso la presentazione del libro di Silvia Ruspa “ Storie di menti lontane “ Edizioni Cittadella .
Il libro inserito anche nella rassegna “ LIBRI A FIOR DI LABBRA “ di presentazione libri con l’autore promossa dalla Biblioteca Comunale “Anna Del Bo Boffino “ è il frutto di un lavoro a più mani di autori diversi, che attraverso un interessante caleidoscopio affronta e narra le autentiche vicende umane di gente migrante analizzate da diverse sfaccettature. Dall’aspetto giornalistico a quello psicologico, antropologico fino ad arrivare a quello politico ,sociologico e naturalmente e soprattutto umano.Perché come dice la curatrice che da anni lavora nel campo della disabilità e del sociale : “Scrivere le storie delle persone è come prendersi cura delle persone stesse !”
Ad accompagnare i racconti , le esperienze che permeano il libro ci saranno gli interventi “live” del sofisticato duo chitarra e voce Settemeno . L’importante duo formato da Leonardo Landini alla chitarra e Elena Carrossa alla voce, molto apprezzato da pubblico e critica per i loro concerti in molti jazz club di tutt’Italia oltre che per la partecipazione ad importanti festival ha base in paese (Landini è cassolese ) e sensibilità verso queste tematiche al punto da offrire per la serata alcuni estratti dal loro recente spettacolo“Storie di musica” . Un viaggio che racconterà di musicisti ,di genti e terre lontane navigando tra famosi brani pop, jazz, soul e country riarrangiati secondo il loro stile, con gusto e originalità cercando un filo conduttore che lega vicende umane e suoni dal mondo.
Anche il Carlo Rossi “rebirth” trio , voce, chitarra,flauto racconta storie permeando di note blues la drammaticità di vicende personali coniugando testi della tradizione popolare italiana e quelli della tradizione popolare folk e afraoamericana, intensi anche i brani originali che testimoniano i difficili rapporti tra mondo esterno e mondo interiore , trauma fisici e psichici di qua e di là dell’Oceano e la musica spesso a segnare rinascite interiori .
Per info 3335740348

Solidarietà per il Venezuela

Cari amici e amiche del Venezuela,
In questi momenti in cui il mondo intero si mobilita per sostenere il Venezuela contro le ingerenze e gli attacchi dell’imperialismo statunitense, venerdì 27 marzo 2015 dalle 10:00 alle 12:00 vi aspettiamo presso la nostra sede in Corso Europa 5 per raccogliere le vostre manifestazioni di solidarietà con il popolo venezuelano e il governo del Presidente Nicolas Maduro e le adiesioni per la costituzione del Fronte Intercontinentale Anti-imperialista per la Pace.
L’iniziativa viene dal rifiuto all’ordine esecutivo sottoscritto da Obama il 9 marzo scorso nel quale dichiara ”un’emergenza nazionale” rispetto alla ”minaccia inusuale ed straordinaria” per la sicurezza nazionale e la politica estera degli Stati Uniti, rappresentata dalla situazione in Venezuela.
Ne le sanzioni, nei blocchi, ne le agressioni armate sono le vie per un dialogo vero. La Storia ha dimostrato, come ha ammesso il governo Obama il passato 17 dicembre in riferimento a Cuba, che quelle sono politiche ineficienti che solo fanno male ai popoli.

I movimenti sociali in solidarieta con la Patria Bolivariana e il popolo venezuelano, fanno un appello per far si che il presidente Obama ritiri l’ordine esecutivo contro il Venezuela e riprenda relazioni diplomatiche normali con il governo legitimamente eletto del Presidente Nicolas Maduro, sulla base del rispetto mutuo e il principio della non ingerenza negli affari interni dei paesi.
Vi aspettiamo numerosi!

Oficina de Asuntos Institucionales y Culturales
Consulado General de la República Bolivariana de Venezuela en Milán

CON TUNISI COLPITA DAL TERRORE

CON TUNISI COLPITA DAL TERRORE

TAG correlati: tunisia, attentato, forum sociale mondiale, fsm,

 

Un orribile attentato al Museo del Bardo ha colpito il cuore di Tunisi. Sono stati coinvolti anche cittadini italiani. Esprimiamo il nostro cordoglio per le famiglie di tutte le vittime.
Esprimiamo la nostra solidarieta’ alle istituzioni democratiche tunisine e alla societa’ civile tunisina, impegnata a consolidare e difendere la transizione democratica.
Non è stato un obbiettivo casuale, la Tunisia e’ la dimostrazione che esiste una terza via fra l’integralismo e l’autoritarismo.
Per questo diventa ancora più importante la partecipazione di massa al Forum Sociale mondiale che si terrà a Tunisi dal 24 al 28 marzo, così si potrà mostrare la solidarietà concreta alla Tunisia.
Al Forum Sociale Mondiale sono attese centinaia di presenze italiane, una partecipazione di settantamila persone, le forze democratiche della regione, delegazioni da tutto il pianeta.
Anche noi come Altra Europa con Tsipras ci saremo, con ancor maggiore convinzione.

 

L’altra Europa con Tsipras