Archivio for febbraio 11th, 2018

Potere al popolo

Potere al popolo

Video manifestazione antifascista e antirazzista di ieri sera a Pavia

Video manifestazione antifascista e antirazzista di ieri sera a Pavia

 

Presidio e poi corteo #Antirazzista e #Antifascista molto participato ieri sera a #Pavia con #ANPI ribelle, forze politiche e cittadini per dire no alla deriva razzista di stampo fascistoide che sta istericamente travolgendo il paese. https://t.co/Rnc01ee7tc

I candidati della Lega alle regionali, vogliono più asfalto e cemento!

I candidati della Lega alle regionali, vogliono più asfalto e cemento!

25443143_1980735738918078_7235089296874011403_n

ALLA NASSER

I candidati pavesi della #Lega alle regionali, vogliono più asfalto e cemento!

Torna il raddoppio dell’Alessandria-Mortara e l’autostrada Broni-Mortara!

Opere inutili, dannose e devastanti per il “territorio” che servono solo a ingrassare i portafogli degli amici.

Il 4 Marzo ricordatevi di coloro che si riempiono la bocca di parole vuote e che in realtà in più di 20 anni della loro gestione, la nostra provincia è diventato la più grande discarica abusiva del paese, la terra dei fuochi, dei fanghi, del cemento, dell’asfalto e degli inceneritori!!!
27658113_2013876075604044_2487698056860375252_n

“Una piazza che batte il razzismo e il fascismo con solidarietà. Il nostro posto è qui”

“Una piazza che batte il razzismo e il fascismo con solidarietà. Il nostro posto è qui”

COMUNICATO STAMPA
Massimo Gatti:” Una piazza che batte il razzismo e il fascismo con la solidarietà. Il nostro posto è qui”

Dichiarazione di Massimo Gatti, candidato presidente per la lista SINISTRA PER LA LOMBARDIA subito dopo aver preso parte alla manifestazione antifascista e antirazzista organizzata oggi a Milano.

Migliaia di persone da Milano a Macerata hanno marciato oggi per riaffermare che fascismo e razzismo non hanno spazio.

“Bisogna ringraziare Le persone che hanno manifestato oggi – dichiara il candidato presidente di Sinistra per la Lombardia Massimo Gatti a margine del corteo – sono la dimostrazione vivente che in questa città c’è un’anima sana e vitale che mette al primo posto i diritti e la solidarietà”.

La manifestazione, che ha sfilato da piazza Oberdan a via Zuretti, dove fu ucciso il giovane Abba, ha visto una partecipazione eterogenea, dalle comunità migranti ai circoli Anpi, dai centri sociali a singoli soggetti. Tantissimi i giovani “Una partecipazione che dimostra l’esigenza di dire parole chiare contro fascismo e razzismo – conclude Gatti – in una regione che troppo spesso vede le istituzioni accondiscendenti e contigue ai gruppi neofascisti”.